Canoe Polo World Championships

19078610243_4510a0825e_o

Il campionato del Mondo di Canoa Polo rappresenta un appuntamento di alta rilevanza internazionale e l’onore di ospitare in Italia e a Siracusa questa manifestazione ci conferma, ancora una volta, al vertice dal punto di vista organizzativo.

Siracusa con il suo “Stadio dell’Acqua” naturale, immerso tra storia e natura, è la location perfetta per fare da cornice all’evento iridato. Siamo pronti ad organizzare questa importante manifestazione sportiva nel migliore dei modi, per dare lustro alla città di Siracusa, al CONI e alla nostra Nazione.

Tutto il comitato organizzativo, coadiuvato dalla forte presenza dell’amministrazione comunale, dai vari enti locali e soprattutto la Capitaneria di Porto e l’Aeronautica militare, dalla piccola e media impresa, è impegnato nella realizzazione del progetto mondiale per la città di Siracusa.

Questo sarà il primo evento, di questo genere, realizzato nel cuore di una città dotata di un centro storico le cui bellezze sono universalmente riconosciute!

Stiamo cercando di curare i dettagli per dare ospitalità di livello a tutti coloro i quali arriveranno il prossimo anno a Siracusa sotto qualsiasi veste. Dai presidenti federali, ai dirigenti sportivi, agli accompagnatori ma soprattutto agli atleti che sono il perno fondamentale per l’ottima riuscita dei mondiali.

Stiamo approntando una serie di iniziative per far si che oltre all’importante evento sportivo, la gente possa godere del paesaggio, del clima e del calore che la città di Siracusa, con i siracusani tutti, sapranno dare.

La macchina del volontariato si è messa già in moto, abbiamo richieste da tutta Italia, sarà un volontariato di livello per poter dare il giusto supporto a tutti i presenti e principalmente a chi non parla la nostra lingua.

L’organizzazione e la riuscita di questo mondiale sono una scommessa che la Federazione, l’Amministrazione, l’Italia, la Sicilia e Siracusa vogliono vincere e siamo coscienti che solo unendo tutte le forze in campo verso la stessa direzione si possa raggiungere un traguardo rappresentativo degli sforzi organizzativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *